• Italiano
  • English

Il libro Sloweb al Cral Unicredit

Altro occasione di presentazione per Sloweb, piccola guida all’uso consapevole del web.
Martedì 23 ottobre 2018 alle ore 18.00 presso il CRAL UNICREDIT in Via Nizza, 150, i curatori del libro Pietro Jarre e Federico Bottino converseranno con il giornalista Francesco Antonioli.  

 


 

 

Siamo iperconnessi, siamo vulnerabili, privati di privacy, dipendenti e davanti al web quasi analfabeti.
Dove erano le maestre quando dovevamo imparare a usare Internet, a non perderci come Pollicini nel bosco del Web? Ecco idee nuove, solide e coraggiose: sette interventi di specialisti, storie di Sloweb, un glossario e tre appendici sul tema dei comportamenti personali nell’uso della rete: esperti di comunicazione, informatica, dipendenze, di privacy e diritti digitali portano i loro contributi originali, diversi e convergenti al primo convegno organizzato da Sloweb, neonata associazione di rottura. Per una rete responsabile, comportamenti consapevoli e un uso del web che ci faccia apprendere oltre che divertire, evitando di essere cacciati come uccelli di passo nel bosco e finire in padella. È possibile, e non solo necessario, lottare contro gli usi impropri del web. Lo sapevi già, ma prima di leggere questo libro non sapevi che fare. D’ora in poi possiamo osare e dire che il re è nudo.

 

Pietro Jarre, manager di società di ingegneria internazionali, ha contribuito alle trasformazioni urbanistiche di Torino negli anni ’90 e duemila impostando bonifiche e recuperi di aree ed edifici, proseguendo poi nella costruzione di network di comunità tecniche e scientifiche a livello mondiale. Presiede l’associazione GEAM del Politecnico di Torino, ha fondato la piattaforma eMemory e con Federico Bottino e altri l’associazione Sloweb.

Federico José Bottino si occupa di scrittura creativa, cultura digitale ed editoria. Ha pubblicato nel 2013 una raccolta di racconti brevi La Tenacia dei Lemming, una raccolta di racconti brevi. Ha curato blog per YoungRetro MagazineQuotidiano Piemontese, e la prima rubrica per L’Indice dei Libri del Mese su Cultura Digitale. Nel 2015 ha fondato Yeerida, la prima piattaforma di lettura gratuita in streaming, e nel 2017 Sloweb. Collabora con Synesthesia, eMemory e diverse altre realtà della comunicazione digitale.

Sloweb alla Maker Faire di Roma!

Siamo contenti di comunicarvi che parteciperemo alla Maker Faire di Roma con ben quattro appuntamenti!

Due dedicati all’Intelligenza Artificial, due dedicati al primo libro Sloweb.

Sabato 13 ottobre alle 16.00 ci sarà una presentazione del libro “Sloweb – Piccola guida per un uso consapevole del web” edito da Golem Edizioni, a cura di Pietro Jarre. La presentazione si terrà al Padiglione 5 Università e robotica – stand di Alan Advantage al centro padiglione.
Avremo copie del libro a prezzo scontato e, per chi fosse interessato, ovviamente quanto serve per aderire a Sloweb, che sta promuovendo diversi interventi contro l’uso improprio delle tecnologie digitali e per l’educazione digitale.

Seguirà un secondo intervento dedicato al libro Sloweb domenica 14 ottobre alle 12.00 nello stesso luogo.

Sloweb ha formato nel mese di giugno un gruppo di studio sulle minacce agli individui, alla società e alla politica indotte dalle attuali e future tecnologie di Intelligenza Artificiale (AI), affidandone il coordinamento al socio fondatore Franco Marra. Il gruppo ha assunto il nome di FAIT (Focus on Artificial Intelligence Threats).
Al momento FAIT annovera 13 membri tra universitari, ricercatori, professionisti in varie discipline (dalla psichiatria all’informatica), progettisti informatici e intellettuali attivi nella sfera sociale e politica torinese. Tra le alleanze operative vanno segnalate quelle con Nexa, il centro del Politecnico di Torino per Internet e Società e con Alan Advantage, un attore di mercato attivo nel campo delle consulenze sulle tecnologie avanzate tramite la sua rete di open innovation.

Come primo risultato, FAIT rappresenterà Sloweb in una presentazione congiunta con Nexa su temi di etica e rischi della IA, presso la Maker Faire di Roma venerdì 12 ottobre alle 16.00 e sabato alle 12.00, ospitati da Alan Advantage.

Presentazione Sloweb a Cantalupa

Si può parlare di utilizzo responsabile di Internet? E di ecologia dei dati digitali? Ne discute Francesco Antonioli alle 21, alla XIX edizione di Cantalupa Libri, con Giovanna Giordano e Pietro Jarre, coautore con Federico Bottino del volume «Sloweb. Piccola guida all’uso consapevole del web» (Golem Edizioni, pagine 119, euro 11,90). Nel mondo dei Internet, dei social network, delle chat istantanee, dei selfie e del cloud di massa, sembra sempre più chiaro che la rete ha perso buona parte dei valori positivi che in principio voleva rappresentare, diventando un luogo di mercato, dove chi sta comprando ogni tanto è conscio di quel che sta facendo, ogni tanto no. [continua a leggere]

Global Listening Post 2018

La metodologia del Listening Post è stata messa a punto da studiosi di OPUS, organizzazione internazionale inglese notfor-profit (Organization for Promoting Understanding of Society), che redige una rivista nel campo dell’analisi psicosociale della società e delle istituzioni (Organizational and Social Dynamics ).
E’ un metodo di esplorazione psicodinamico-sistemica delle tendenze culturali e dei processi all’interno di un sistema sociale, di una collettività, di un paese.

Si basa sul concetto, derivato dalla teoria dei sistemi complessi,che in un gruppo di persone riunite per studiare i meccanismi di funzionamento sociale, si manifestano processi di pensiero inconsci analoghi a quelli che si osservano nella società a cui essi appartengono. E’un incontro in cui è possibile condividere le diverse esperienze del contesto, riflettere su di esso e generare nuove cornici di significato attraverso il dialogo, anticipando possibili tendenze future.

Il progetto International Listening Post™ è basato sull’applicazione di Listening Post da parte di gruppi di lavoro che si trovano in ben 37 realtà nazionali ( Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cile, Cuba, Czek Ceca, Danimarca, Estonia, Isole Faroe, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Groenlandia, Olanda, Ungheria, India, Irlanda, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Messico, Norvegia, Perù, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Tailandia, Regno Unito, Stati Uniti d’America)  e ha ormai assunto un grado di importanza sempre maggiore dovuto alla globalizzazione che continua ad influenzare le società in tutto il mondo.

PROGRAMMA 

16.00 Registrazione partecipanti  

16.30 Apertura Lavori Daniela Cabibbe
Coordinano Wlodek Goldkorn Giovanni Foresti

16.40 Daniela Cabibbe Sintesi del Global Listening Post 2018

17.00 Mario Perini Il Web e la Mente: Fast o Slow?

17.30 Federico Bottino Narcisismi di massa e nuovi linguaggi digitali

18.00 Il Punto sulla politica
Carlo Borghetti Paure, Populismo, Qualunquismo
Paola Emilia Cicerone intervista Pierfrancesco Majorino

18.50 Dibattito con il pubblico

19.20 Wlodek Goldkorn e Giovanni Foresti Considerazioni finali

19.30 Chiusura

RELATORI 

CARLO BORGHETTI Vicepresidente del Consiglio della Regione Lombardia
FEDERICO BOTTINO Specializzato in iniziative in campo culturale ed editoriale nel mondo digitale, socio di Sloweb
DANIELA CABIBBE Professionista nella gestione di progetti complessi e analisi processi, referente soci de IL NODO Group, Torino e di OPUS, Londra
PAOLA EMILIA CICERONE Giornalista, Science Writer dell’Associazione “Swim Science Writers” in Italia
WLODEK GOLDKORN E’ stato per molti anni il responsabile culturale de «L’Espresso». Ha scritto numerosi saggi sull’ebraismo e sull’Europa centro-orientale. Autore di La scelta di Abramo, Identità ebraiche e postmodernità. Ha pubblicato per Feltrinelli Il bambino nella neve.
GIOVANNI FORESTI Psichiatra e psicoanalista con funzioni di training della SPI, Board member IPA, socio de IL NODO Group, Torino e di OPUS, Londra
PIERFRANCESCO MAJORINO Assessore Politiche sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano
MARIO PERINI Psichiatra, psicoanalista SPI, consulente d’organizzazione, direttore scientifico de IL NODO Group, socio di Sloweb

Asai presenta Sloweb

La mattina del 19 settembre presso la sede di Asai Onlus si terrà un incontro dedicato agli educatori e agli insegnanti cui parteciperanno alcuni soci di Sloweb, per portare il contributo in merito a consapevolezza e uso responsabile del digitale, nell’ambito del loro lavoro di formazione

Comunicazione e Nuovi Linguaggi

A Loreto presso il Palazzo Illirico si terrà il 21 agosto dalle ore 9.30 alle 10.30 la Relazione “L’impatto del digitale sulla comunicazione e sui comportamenti sociali. Usare il web senza esserne usati” a cura di Pietro Jarre e Federico Bottino ( Fondatori SloWeb).
Seguiranno dei lavori di gruppo e infine il confronto con il relatore.

La Relazione avverrà a Loreto nell’ambito della Convivenza Estiva organizzata dall’Istituzione Teresiana.

L’Istituzione Teresiana è un’associazione internazionale di fedeli laici, di diritto pontificio, chiamati a testimoniare una vita pienamente umana e tutta di Dio, ispirata a Santa Teresa d’Avila. È stata fondata nel 1911, in Spagna, dal sacerdote Pedro Poveda Castroverde (Linares 1874), morto martire a Madrid nel 1936 e proclamato santo da Giovanni Paolo II, il 4 maggio 2003.

Sloweb diventa un fumetto con Giovanna Giordano protagonista!

Con grandissimo piacere vi comunichiamo che il Corriere Della Sera in un suo inserto ha trasformato le avventure di Sloweb in un fumetto, anzi, in una graphic novel!
Protagonista, la nostra Giovanna Giordano, informatica e fondatrice di Sloweb.
Per questo bellissimo regalo di mezz’estate ringraziamo il direttore del giornale e il disegnatore Giancarlo Caligaris.
Il fumetto riprende l’iniziativa “La rete che salva dalla rete”, un incontro pensato per avvicinare i genitori al mondo digitale per aiutare e capire i propri figli nel millennio 2.0. I temi affrontati durante l’incontro sono stati web, sicurezza informatica, profili fake, reati informatici.
L’evento è stato voluto e organizzato dalla Centrifuga delle Idee, in collaborazione con il Comitato Mamme Borgo 10128.

Leggi tutto

Un anno di Sloweb!

L’Associazione Sloweb compie il suo primo anno di vita!

Il 28 luglio 2017 i soci fondatori si incontravano per impegnarsi in una stimolante avventura dedita a portare più consapevolezza attorno al mondo del web e delle nuove tecnologie. I primi dodici mesi dell’Associazione sono stati segnati da importanti iniziative che hanno permesso a Sloweb di posizionarsi come realtà associativa nonprofit del torinese, che si batte per un web più consapevole e più alla portata di tutti.

Leggi tutto

Presentazione Sloweb a Pinerolo

Il primo giugno alle ore 18 a Pinerolo presso la libreria Volare in C.so Torino, 44, si terrà la presentazione del libro”Sloweb – Piccola guida all’uso consapevole del web” curato da Pietro Jarre e Federico Bottino, edito da Golem, con Giancarlo Caselli, editore.

Nel mondo del web 2.0, dei social network, delle chat istantanee, dei selfie e del cloud di massa, sembra sempre più chiaro che la rete ha perso buona parte dei valori positivi che in principio voleva rappresentare, diventando un luogo di mercato, dove chi sta comprando ogni tanto è conscio di quel che sta facendo, ogni tanto no. E sempre si vende, inconsapevole. È nostro dovere far sì che la tecnologia sia al servizio del benessere dell’uomo, essere attenti a non cacciarci in una condizione di moderna oligarchia digitale, secondo la quale l’uomo è al servizio di (poche e spesso chiuse) tecnologie private e quindi di multinazionali, che hanno come unico fine quello di massimizzare i profitti per pochi. Se torniamo a esercitare il diritto di gestire il nostro tempo, di riflettere, e di scegliere e agire in base alle nostre scelte e non in base alle strategie di qualche ufficio marketing, abbiamo una grande opportunità da cogliere. La “Piccola guida all’uso consapevole del web” raccoglie gli interventi di esperti di comunicazione, informatica, dipendenza dalle droghe, di privacy e diritti digitali.

Incontro su eredità digitale

Si terrà a Torino presso SocialFare – Rinascimenti Sociali il terzo appuntamento promosso dall’associazione Sloweb: “Archivi, selezione, eredità digitale. Le sfide dell’uso responsabile” 

L’incontro avrà inizio alle 17.30 e si concluderà entro le 20.00, con la partecipazione di ospiti prestigiosi, provenienti dal mondo professionale e accademico, che condivideranno le loro esperienze, racconti e opinioni riguardo ai cambiamenti che stanno avvenendo in questa era di sopravvento del digitale. 

Si parlerà inoltre di come le informazioni vengono organizzate in archivi che possono tramutarsi in veri patrimoni digitali e di come questi possono essere anche tramandati a eredi e beneficiari, ponendo un nucleo nuovo di questioni morali, tecniche, giuridiche intorno al tema “ eredità digitale”.

In un momento storico ricco di cambiamenti tecnologici che coinvolgono e modificano il nostro vivere, il nostro morire e il tramandare, ci sembra opportuno fermarsi per riflettere e imparare dagli specialisti, riflettere insieme su questi temi. 

La rivoluzione digitale ha cambiato anche il modo di pensare a ciò che verrà dopo di noi. Pensiamoci ora per fare scelte consapevoli.

Programma

17.30           Introduzione e coordinamento: Federico Bottino

17.35           Saluti del Presidente Sloweb – Pietro Calorio

17.45           Giovanni Ziccardi (Professore di Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi di Milano) – in video –  L’informatica giuridica, con riferimento alle problematiche emergenti dalla questioni eredità digitale e morte

18.00           Alessandro D’Arminio Monforte (esperto in diritto delle nuove tecnologie e successioni digitali. Curatore di eredità giacente per il Tribunale di Milano), con Matteo Rocchi (Networklex). Gli strumenti per la successione digitale: la condivisione con persona di fiducia, il mandato post mortem, il legato di password, l’esecutore testamentario. Cloud, firme digitali e il resto: appunti sugli strumenti informatici necessari.

18.15           Davide Sisto (Tanatologo; Università degli Studi di Torino – Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione Post Doc; docente al Master Death Studies & the End of Life Università di Padova). Chi muore si rivede. La memoria nell’epoca della cultura digitale

18.30           Peppino Ortoleva (Università degli studi di Torino – Professore nel Corso di laurea in Scienze della comunicazione) –  Memoria e commiato: che cosa resta dopo la morte

18.45           Augusto Cherchi (Archivista, Dottore di ricerca in Storia contemporanea, ANAI Associazione Nazionale Archivistica Italiana) – Archiviare il digitale. Conservare la memoria nell’età della “bassa risoluzione”

19.00           Stefano Allegrezza (Professore di Archivistica presso il Dipartimento di Beni culturali, Università di Bologna (Campus di Ravenna). Dalla carta al digitale. La trasformazione dei nostri ricordi personali e il futuro degli archivi di persona.

19.15           Giovanna Giordano (Informatica, Escamotages e Sloweb). Eredità digitale, archivi personali. Opportunità delle soluzioni disponibili online.

19.30           Domande e risposte in chiusura – coordina Pietro Jarre (eMemory e Sloweb)

19.50           Chiusura

  • Associazione Sloweb
  • Sede legale:
  • Via Bertola, 35 – 10122 Torino
  • Sede operativa c/o Escamotages
  • via Gioberti 26bis – 10128 Torino
  • Tel. 011-19916610
  • [email protected]
  • C.F. 97823610015

Scrivici


    Ho letto l'informativa privacy

    Vuoi unirti a noi?

    IBAN Banca di Cherasco

    IT38N0848701000000260101691

    image/svg+xml