• Italiano
  • English

La psicoanalisi ai tempi della rete

Identità, soggetto e cura tra illimitate connessioni e ritiri narcisistici

L’evento sulla psicoanalisi si terrà a Milano, 14 aprile 2018. Spazio Oberdan. Viale Vittorio Veneto, 2

La rete sta rivoluzionando il nostro modo di entrare in relazione con gli altri e di costruire il senso di sé e l’identità. È fondamentale che la psicoanalisi si interroghi su queste nuove declinazioni della soggettività e del rapporto di cura nel mondo contemporaneo. 

Sloweb è lieta di promuovere questo incontro a cui parteciperà anche uno dei fondatori dell’Associazione, Mario Perini del Nodo Group. 

Perché Sloweb si interessa di psicoanalisi?

La risposta è banale: perché la psicoanalisi – finalmente! – si sta interessando di Internet, reti, cyberspazio e new media. E non solo per affrontare i problemi più pertinenti alla pratica professionale, cioè quelli legati alla questione complessa delle “terapie a distanza”, dei rapporti di cura mediati dalle nuove tecnologie, dall’email allo smartphone, da Skype a WhatsApp; ma anche per avvicinare e cercare di comprendere i cambiamenti radicali che la rivoluzione digitale sta generando nelle persone, nelle loro relazioni, nei loro gruppi, nelle società e nelle culture in cui vivono e lavorano. nella loro mente e persino nel loro cervello.

Le nuove tecnologie e i nuovi media interpellano ormai sistematicamente la psicoanalisi, sia come pratica di cura che come teoria del pensiero e del comportamento umano, ed anche in quanto interprete della realtà contemporanea.

Il convegno del 14 aprile a Milano

Il Convegno di Milano cercherà di mostrare come l’approccio psicoanalitico possa gettare luce soprattutto sulle “zone d’ombra” e sui “non-detti” delle rete e della cultura digitale, là dove sono in gioco le questioni cruciali dell’identità, della libertà e della sicurezza, gli interrogativi di carattere etico e quelli di carattere economico e commerciale, le verità e le bugie, l’impulsività e la capacità di pensare, l’influenza rilevante dei sistemi di pressione esterni come di quegli “algoritmi privati” che operano già nella nostra mente e che chiamiamo pregiudizi, stereotipi o ideologie.

Da sempre è inerente alla psicoanalisi – o almeno dovrebbe esserlo – la missione di dire la verità anche se scomoda, di cantare fuori dal coro, di affrontare l’incerto, l’ignoto e l’imprevedibile, di costruire consapevolezza e spazio per pensare – tutto ciò è parte di quella che potremmo chiamare la sua “responsabilità sociale”. Per questo essa potrebbe portare uno sguardo laico sulle nuove religioni del Web e dei Big Data per individuarne, accanto alle straordinarie potenzialità, gli evidenti pericoli per gli individui, per i gruppi e per le società; pericoli che il mezzo grandemente incoraggia ma che, come ben sappiamo, originano prima di tutto dalla mente e dalla condotta degli esseri umani.

Grazie al contributo di esperti professionisti – alcuni dei quali, come Andrea Marzi e Mario Perini sono anche soci di Sloweb – il Convegno di Milano si propone di esplorare il mondo digitale un po’ più in profondità, guardando sotto la sua superficie ed evitando gli opposti estremismi della demonizzazione anti-tecnologica come del culto idealizzante dei new media.

PROGRAMMA

9.00  Registrazione partecipanti

9.30  INTRODUCE

CRISTINA SAOTTINI Psicoanalista SPI, Segretario Scientifico del Centro Milanese di Psicoanalisi

9.45  Lei e l’altro: Prologo su Rete e Identità

VIDEO a cura di Niccolò Marzi

10.30  GIUSEPPE PELLIZZARI  Psicoanalista  SPI del Centro Milanese di Psicoanalisi

  Psycoserver: nuove frontiere dell’immaginario

11.15 INTERVALLO

11.45  ANDREA  MARZI   Psicoanalista SPI del Centro Psicoanalitico di Firenze

  Inversione a U nel cyberspace: ritornare all’analisi

12.30  DIALOGO CON IL PUBBLICO  

13.00  PAUSA PRANZO

14.20  Chair MARIO PERINI  Psicoanalista  SPI del Centro Torinese di Psicoanalisi e co-fondatore Sloweb

14.30  LUIGI  CAPARROTTA   Psicoanalista, Membro della British Psychoanalytical Society

            Considerazioni su etica, tecnologia digitale e psicoanalisi

15.15  GIUSEPPE FIORENTINI  Psicoanalista  SPI del Centro Milanese di Psicoanalisi

  Il setting digitale

16.00  DIALOGO CON IL PUBBLICO

CONCLUDE: RONNY JAFFÈ Psicoanalista SPI, Presidente del Centro Milanese di Psicoanalisi

È richiesta l’iscrizione utilizzando la scheda scaricabile dal sito www.cmp-spiweb.it . È possibile richiedere ulteriori informazioni contattando la Segreteria presso il Centro Milanese di Psicoanalisi Cesare Musatti, Via F. Corridoni 38 – 20122 Milano , Tel. +39 02 55012281, segreteria@cmp-spiweb.it

  • Associazione Sloweb
  • Sede legale:
  • Piazza C.L.N., 254 – 10121 Torino
  • Sede operativa c/o Escamotages
  • via Sacchi 28 bis – 10128 Torino
  • Tel. 011-19916610
  • info@sloweb.org
  • C.F. 97823610015

Scrivici

Ho letto l'informativa privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per consentire a Sloweb di evadere la mia richiesta

Vuoi unirti a noi?