• Italiano
  • English
Etica della tecnologia
Sloweb consiglia
Sloweb spiega

Stop alla diffusione di odio

di Giulia Balbo

Negli ultimi tempi pare che ci sia posto solo per l’odio. Fazioni politiche opposte non riescono più a interagire con discussioni costruttive, ma si scaricano addosso flussi di coscienza – più o meno pulita. Persone e comunità che hanno sempre vissuto e lavorato insieme, andando d’accordo, a volte ignorandosi, o senza comunque porsi troppi problemi, improvvisamente si dividono. Estremismi di ogni genere tornano di moda, supportati dal furor di popolo. Ormai anche nello sport (o meglio, nelle tifoserie), quella che era sana competizione, sempre più spesso si tramuta in disprezzo per l’avversario. Parrebbe quasi lo scenario di un film. Eppure succede nella realtà di tutti i giorni.

Keep on reading!

Le norme UE contro la diffusione di contenuti terroristici

di Giulia Balbo

Per combattere l’uso scorretto delle tecnologie offerte dall’era di internet, l’Unione Europea ha adottato, nell’ultimo periodo, diverse misure. Il GDPR sulla protezione dei dati, la nuova normativa copyright, o l’accordo con le aziende per il contrasto all’hate speech. Ma c’è ancora una cosa che va affrontata direttamente. La lotta contro la propaganda terroristica. Il 12 settembre, l’Unione Europea ha infatti avanzato una proposta ad hoc per affrontare la problematica della diffusione di contenuti terroristici online.

Leggi di più

Via al progetto InclusiveWEB!

Il primo di ottobre ha avuto avvio il progetto InclusiveWEB sostenuto con i fondi otto per mille della Chiesa Valdese (sito ufficiale) con un budget di 8000€.

Il progetto è condotto da un rete di partner composta da Sloweb, nel ruolo di capo-progetto, insieme a Il Nodo Group e APRI Onlus.

Leggi di più

La morte si fa social. Intervista a Davide Sisto

In occasione del ponte di Halloween/Ognissanti, a seconda di quale festa preferiate celebrare, abbiamo pensato di intervistare uno che “di morte se ne intende”.
Uno dei tanatologi (thanatos, morte; logos, studioso) più famosi in Italia: Davide Sisto, che quest’anno ha pubblicato il suo nuovo libro “La morte si fa social” per Bollati Boringhieri.

Leggi di più

7 tipi di contenuti fuorvianti – declinazione di una fake news

SPECIALE FAKE NEWS #EPISODIO 3 

di Federico Bottino

In un precedente articolo avevamo già parlato di quale fossero le tre fondamentali regole per difendersi dalle fake news.

  • Distinguere fra i vari tipi di contenuti fake
  • Conoscere le motivazioni di chi crea le fake news
  • Conoscere le modalità attraverso le quali vengono distribuite le fake news

In seguito all’analisi proposta dalla ricercatrice Wardle, ci sarà possibile declinare una potenziale fake news, in 7 tipologie di contenuto fuorviante.

Leggi di più

Novità introdotte dalla nuova direttiva UE sul copyright

Più volte, durante l’estate, si è sentito parlare delle modifiche che il Parlamento Europeo stava tentando di fare alle regole sul diritto d’autore nell’Unione Europea.
Finalmente, dopo tante discussioni e diverse modifiche, all’inizio di settembre si è arrivati ad una votazione finale che ha portato all’approvazione del testo di riforma.

Vediamo insieme cosa comporta.

Leggi di più

Le 3 regole d’oro per analizzare le fake news

di Federico Bottino

SPECIALE FAKE NEWS #EPISODIO 2

Nell’era delle fake news e della post verità, la disinformazione è diventata un nemico quotidiano e saperla combattere, una necessità di tutti. Gli stessi media tradizionali spesso fanno confusione per quanta riguarda la diffusione dei contenuti fallaci, mettendo nell’insieme “fake news” varie forme di disinformazione (o satira) che in realtà possono essere caratterizzate in almeno sette tipi.

Leggi di più

S.A.R.I. Cos’è e come funziona

Che cos’è la S.A.R.I. e come sta cambiando il modo di sorvegliare

Sempre più spesso, ormai, nelle notizie si sente parlare di criminali che sono stati arrestati grazie a sofisticate tecnologie di sorveglianza e di riconoscimento facciale. Quasi sempre si tratta dei servizi di intelligence di Cina, Stati Uniti o Gran Bretagna. Di certo non viene subito in mente l’Italia.

Eppure, siamo ufficialmente entrati a fare parte di quei Paesi all’avanguardia, che si affidano all’intelligenza artificiale per verificare l’identità di una persona a partire da immagini che la ritraggono.

Stiamo parlando del S.A.R.I. il programma della Polizia Scientifica Italiana specializzato nel confronto di immagini delle telecamere di sicurezza con i volti di criminali schedati, che ha portato all’arresto di due malviventi nel Bresciano, agli inizi di settembre.

Leggi di più
  • Associazione Sloweb
  • Sede legale:
  • Piazza C.L.N., 254 – 10121 Torino
  • Sede operativa c/o Escamotages
  • via Sacchi 28 bis – 10128 Torino
  • Tel. 011-19916610
  • info@sloweb.org
  • C.F. 97823610015

Scrivici


Ho letto l'informativa privacy

Vuoi unirti a noi?

Iban presso banca di Cherasco

IT38N0848701000 000260 101691